Home Page | Chi siamo | Il Museo | Passeggiata paleo | Notiziari |
Dove trovarci | Come iscriversi | Visite guidate


Questo sito si serve dei cookie di SinyStat per l'analisi del traffico.
Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con SinyStat.
Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
In ogni caso hai la possibilità di rifiutare i cookie modificando le impostazioni del browser.


VISITE GUIDATE

Per vedere le foto fai clic sulle parole sottolineate

Puoi scaricare il depliant del Museo dei fossili cliccando qui
(in pdf: 0,9 MB)


Puoi scaricare il depliant del Museo all'aperto di San Nicomede
cliccando qui (in pdf: 2,0 MB)


Lo studio del territorio trova nella paleontologia locale un ausilio prezioso e concreto di approfondimento.

Da qui il notevole interesse, per il Museo dei fossili di Fidenza e per il Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano, da parte della Scuola già fin dalle prime Mostre dei fossili a Fidenza (anni '70) e dalla inaugurazione del Museo dei Fossili del 1980.

----------------

Per scolaresche e gruppi vari

- Visite guidate al Museo dei Fossili di Fidenza (PR)
- Visite guidate al Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano (Località San Nicomede frazione di Salsomaggiore Terme - PR)

Per prenotazioni o informazioni telefonare:
0524.576431
0524.526723

----------------

Qualche avvertenza
per gli insegnanti e gli accompagnatori dei gruppi

Prenotare per tempo la visita, specialmente se l'uscita è prevista in primavera o in autunno, che sono i periodi maggiormente richiesti.

Preparare opportunamente gli alunni affinchè la visita al Museo dei fossili risulti la più efficace possibile, con ordine, con attenzione, senza schiamazzi, in modo che tutti abbiano la possibilità di apprendere le interessanti nozioni esposte dalle guide.

Illustrare possibilmente agli alunni per sommi capi l'argomento della visita: l'uscita risulterà sicuramente più fruttuosa.
A questo scopo gli insegnanti possono visionare le altre pagine di questo sito internet o visitare preventivamente il Museo nei momenti di apertura al pubblico (vedere la pagina "Dove trovarci").

Coordinare bene con la guida, al momento della prenotazione, tutti i dettagli logistici: data, ora, luogo esatto di ritrovo, abbigliamento consigliato, ecc. ecc., e lasciare possibilmente un recapito (esempio telefono cellulare) per eventuali contatti dell'ultima ora.

E' disponibile presso le guide l'edizione aggiornata del fascicolo "Passeggiata paleontologica sullo Stirone", breve e semplice descrizione di questo straordinario affioramento fossilifero (vedere anche la pagina Passeggiata paleo).

----------------

Abbigliamento e attrezzi consigliati
per le visite nel Parco

Scarpe da campagna o scarponcini comodi e robusti
Stivali di gomma da usare in caso di pioggia
Giacca con cappuccio da usare in caso di pioggia o vento
Cappello
Borraccia
Occhiali da sole
Blocco per note e matite per prendere appunti
Macchina fotografica
Binocolo
Lente di ingrandimento
Zaino per portare le attrezzature, oltre a cioccolato e merenda

....zaino in spalla e via nel Parco …

----------------

Visita del Museo dei fossili di Fidenza
e itinerari al Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano

Per le scuole

Le guide operano da diversi anni a vari livelli nel settore scolastico - scuola materna, elementare, media e superiori - suggerendo itinerari didattici ed incontri in classe con scopi di educazione ambientale.
Diverse proposte offrono la possibilità di apprendere i primi elementi della paleontologia e le bellezze naturali del Parco, e allo stesso tempo di vivere questi luoghi come importante "palestra" di educazione ambientale.
Con attività a completamento ed approfondimento di lavori già svolti o da svolgere dagli insegnanti in classe.
Le guide possono essere contattate preventivamente dagli insegnanti per concordare un programma idoneo personalizzato, a seconda della classe.


Per Gruppi turistici

Diverse proposte offrono la possibilità di apprendere i primi elementi della paleontologia e le bellezze naturali del Parco, e allo stesso tempo di vivere questi luoghi come integrazione culturale per conoscenze, atteggiamenti e comportamenti consapevoli e responsabili verso l'ambiente.
Le guide possono essere contattate preventivamente per concordare un programma idoneo personalizzato, a seconda del gruppo di visitatori.

----------------

Percorso N. 1 - "Arctica"

Museo dei fossili di Fidenza e Museo all'aperto

Il percorso si articola in due momenti:
- Visita del Museo dei fossili di Fidenza (vedere la pagina del Museo), in cui sono esposti principalmente reperti provenienti dalla valle dello Stirone, nonchè un plastico didattico del Museo all'aperto di San Nicomede.
- Escursione nella zona fossilifera del Museo all'aperto di San Nicomede sullo Stirone, dove emergono stratificazioni particolarmente interessanti, con osservazione delle caratteristiche geo-morfologiche del luogo e degli aspetti paleontologici e naturalistici nel pieno rispetto delle norme che regolano l'area interessata.

Obiettivi:
- Riconoscere i fossili
- Comprendere il territorio e la sua evoluzione

Tempo medio per l'effettuazione del percorso: 3,00 - 3,30 ore, mattino o pomeriggio
Gruppi: 20 persone circa
Grado di difficoltà: facile

----------------

Percorso N. 2

Museo all'aperto e Pieve romanica di San Nicomede

La visita è incentrata sul percorso del Museo all'aperto, la zona più importante dell'affioramento fossilifero del Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano.
Il visitatore può ammirare uno straordinario "canyon" scavato dall'acqua e le interessanti stratificazioni di sedimentazione marina formatesi sul fondo quando il "Mare Padano" bagnava la zona, cioè fino a circa 1 milione di anni fa.

In un secondo momento c'è la possibilità di visitare la Pieve romanica di San Nicomede costruita nel IX secolo per accogliere le spoglie del martire.
Si potrà visitare la Cripta, con l'antico pozzo, che è la parte della chiesa che ha subito meno alterazioni dall'età carolingia ad oggi.

Obiettivi:
- Comprendere le modalità di lettura del territorio e della sua evoluzione nel tempo
- Comprendere i principali elementi storico-culturali caratterizzanti il periodo del Medioevo Romanico.

Tempo medio per l'effettuazione del percorso: 3,00 - 3,30 ore, mattino o pomeriggio
Gruppi: 20 persone circa
Grado di difficoltà: facile

----------------

Percorso N. 3

Laghetto di Pietra Nera e Museo all'aperto

La visita si articola in due momenti: escursione al laghetto di Pietra Nera dove si può ammirare uno spuntone ofiolitico di origine vulcanica dai colori verde acqua, blu e nero.
Inoltre dal laghetto si può salire sulla cima dello scoglio ed ammirare da lassù il panorama del fondo valle dello Stirone e del castello di Vigoleno, ed assaporare il profumo dell'Elicrisum mediterraneum, pianta aromatica tipica delle rocce serpentinose.

In un secondo momento c'è la visita al Museo all'aperto, zona fossilifera unica al mondo.
Lungo i sentieri che costeggiano l'alveo dello Stirone il visitatore può ammirare gli affioramenti fossiliferi, testimonianza dell'antico "Mare Padano", ed osservare una grande varietà di flora e fauna tipiche degli ambienti fluviali.

Obiettivi:
- Comprendere le modalità di lettura del paesaggio fluviale, agrario e collinare.
- Osservare e riconoscere le diverse specie fossilifere e vegetali.

Tempo medio per l'effettuazione del percorso: 3,00 - 4,00 ore, mattino o pomeriggio
Gruppi: 20 persone circa
Grado di difficoltà: facile

----------------

Percorso N. 4

Al grande pioppo bianco

La visita è incentrata sull'habitat ripariale del torrente Stirone.

Si giunge alla località abitualmente denominata "Tre pioppi", dove negli anni passati si potevano ammirare tre maestosi pioppi bianchi, censiti e protetti dalla Regione Emilia Romagna, che dominavano la campagna circostante.
A causa di una malattia che li ha molto indeboliti, nel 2005 uno di essi è caduto al suolo,
e in breve tempo anche un secondo ha fatto la stessa fine.
Fortunatamente il terzo pioppo è rimasto a svettare maestoso, sano e rigoglioso. (vedi la foto).

Obiettivi:
Aumentare la conoscenza del territorio e l'osservazione ed il riconoscimento delle diverse specie vegetali ed animali ed il loro ruolo nell'ecosistema del fiume.

Tempo medio per l'effettuazione del percorso: 3,30 - 4,00 ore, mattino o pomeriggio
Gruppi: 20 persone circa
Grado di difficoltà: facile

----------------

Percorso N. 5

La Bocca

Questa zona ripariale del Parco è interessante dal punto di vista naturalistico e permette al visitatore di godere dei benefici di un percorso sportivo denominato "Percorso Vita", costituito da un circuito pedonale che consta di 15 tappe con attrezzi ginnici e relativi cartelli che illustrano l'esecuzione degli esercizi.
Lungo il percorso si incontrano piccole aree di sosta con tavoli da pic-nic e diverse panchine in corrispondenza degli attrezzi, in modo da potersi riposare ascoltando i suoni della natura.

Obiettivi:
Aumentare la conoscenza del territorio ed osservare e riconoscere le diverse specie vegetali ed animali ed il loro ruolo nell'ecosistema del fiume.

Tempo medio per l'effettuazione del percorso: 3,30 - 4,00 ore, mattino o pomeriggio
Gruppi: 20 persone circa
Grado di difficoltà: facile

----------------

Percorso N. 6

"Picchio" - I suoni della natura

E' un'attività per scoprire che l'ambiente fluviale può anche essere "ascoltato" e non solo "guardato".
La proposta invita a preparare la mappa sonora di un ambiente fluviale e poi raffrontarla con quella di un ambiente cittadino.

Obiettivi:
Comprendere i suoni della natura e confrontarli con quelli della città.

Questo percorso è articolato come segue:
- Un incontro in classe con proiezione di diapositive riguardanti il Parco ed illustrazione delle proposte delle guide.
- Visite guidate in diverse zone del Parco, per realizzare una "mappa sonora" dell'ambiente fluviale, utilizzando le apparecchiature consigliate.
- La "mappa sonora" dell'ambiente cittadino potrà essere realizzata mediante l'aiuto della propria insegnante senza l'ausilio della guida.
- Il terzo momento sarà di analisi e confronto tra le due mappe sonore ottenute.

La durata di ogni singola uscita è di 2,00 - 3,00 ore.
Attrezzatura consigliata: taccuino per appunti, macchina fotografica, binocolo, videocamera, registratore.
Gruppi: 20 persone circa
Grado di difficoltà: facile

----------------

Incontri didattici in classe

La proposta prevede un incontro in classe, durante il quale vengono proiettate diapositive che illustrano le varie trasformazioni dell'ambiente naturale del Parco fluviale regionale dello Stirone.
Nel caso in cui portatori di handicap fossero presenti nelle classi interessate, le guide sono in grado, tramite esperienze di tipo sensoriale, di far percepire a questi ragazzi la forma di un determinato reperto (es. conchiglia fossile).
Lo scopo principale di questa attività è di offrire agli alunni una serie di interventi, che costituiscono un primo approccio alla conoscenza dell'ambiente del Parco fluviale regionale dello Stirone, che permetterà loro di capire meglio l'aspetto geo-morfologico del luogo.

Tempo medio per l'incontro: 2,30 - 3,00 ore.

----------------
Ritorna a inizio pagina